Verità scomode in metropolitana. 

“Anni e anni di emancipazione femminile e poi il complimento più bello è ancora Sei bella“.