«Beh, la pancia e il sedere sono un po’ il problema di tutte».
Così parlò, senza pietà alcuna, la commessa filiforme di un negozio di calze dopo avermi squadrata da capo a piedi.
«Ma che ne sai?» avrei voluto urlarle. «Che ne sai? Magari sono solo gonfia perché (a) non mangio abbastanza bifidus, (b) sto aspettando i cinque giorni di tristezza in cui posso fare la ruota e lanciarmi col paracadute, (c) ho messo un marsupio sotto il maglione perché volevo sentirmi anni 90. Che ne sai?» Continue reading “Elogio della pancetta e dell’addominale rilassato”